domenica, 16 Maggio, 2021

Dal Mondo

Un'altra imboscata in Congo. Questa volta a perdere la vita in un agguato è stato il procuratore capo del territorio di Rutshuru che indagava sul caso Attanasio. Troppo strano per essere una casualità
Dopo la notizia della tragica morte dell'ambasciatore italiano in Congo, Luca Attanasio, e del carabiniere Vittorio Iacovacci in un'imboscata ad opera dei miliziani armati contro il convoglio delle Nazioni Unite, ci siamo posti alcuni interrogativi (leggi qui). Gira in queste ore un documento - su carta intestata dell'ambasciata italiana in Congo, datato 3 dicembre 2020 - in cui si chiede rettifica...
A Goma, in Congo, si è verificato un attacco ai danni della vettura dove viaggiava l'ambasciatore italiano Luca Attanasio: il nostro diplomatico è deceduto in ospedale. Morto anche un carabiniere della scorta
I cinesi pensano che Trump faccia sul serio con le sue minacce. E rispondono con un’esercitazione sugli allarmi a Pechino per eventuali incursioni aeree
Lavorava in una base NATO alle porte di Napoli e faceva la spia in favore della Russia. Dieci giorni fa, al momento di rientrare nel nostro paese dopo le vacanze, gli agenti della DGSE lo hanno arrestato. È un tenente colonnello dell’esercito francese, ora rinchiuso in un carcere militare a disposizione della magistratura d’Oltralpe. L’accusa è quella di aver “passato”,...
C’è una scuola, in Libano, che rischia la chiusura per le conseguenze della crisi provocata dal Covid 19. Una scuola, retta dai Carmelitani Scalzi e in funzione dal 1850, in cui sono state educate decine e decine di generazioni di studenti non solo libanesi, ma di tutto il mondo e di qualsiasi confessione religiosa. È a Tripoli ed ora...
La trattativa per i coronabond è forse morta prima di nascere e l’Europa sembra stare ai singoli stati membri come Conte sta all’Italia. Chiacchiere, dibattiti, annunci e promesse. Soldi per ora poco o niente ai rispettivi cittadini. C’è però una lodevole eccezione nel campo delle erogazioni europee nella lotta al virus: qualcuno che i soldi dall’Europa li ha già presi....
I pirati che assaltano le navi nella High Risk Area (compresa tra la fine del Mar Rosso e buona parte dell’Oceano Indiano), non si fermano neppure davanti alla pandemia del coronavirus. Gli attacchi continuano e le marine militari dei vari paesi frontalieri non riescono a pattugliare adeguatamente una porzione di mare tanto vasta. Così, l’unica soluzione concreta che consenta...
Mentre la ragazzina col cartello sono mesi che rompe le scatole parlando di riscaldamento globale, coinvolgendo altri ragazzini che, se interrogati, non sanno nemmeno cosa sia l'effetto serra, ben 500 scienziati - che hanno studiato per davvero - hanno inviato una lettera all'Onu in cui assicurano: "non c'è nessuna emergenza, i dati sono inadeguati e con queste politiche metterete...
L'ex capo dei Servizi Segreti tedeschi Hans-Georg Maassen sostiene che l’operazione della Sea Watch sia stata pianificata dalla tv pubblica tedesca Ard (e quindi, di fatto, dal governo Merkel). L'obiettivo? Causare un "incidente" che mettesse in difficoltà il nostro governo e lo costringesse ad abbassare la testa, lasciando aperti i porti italiani alla propaganda immigrazionista. Secondo Maassen, che ha ancora contatti all’interno...
La "Princess Anastasia" del Gruppo Onorato porta in Russia il buon cibo italiano (ma anche contratti equi per i marittimi)
La sostanza non lascia ben sperare sull’evoluzione dei rapporti tra Erdoğan e l’Occidente. Altro che Turchia in Europa.

L'ultima Sassata

Politica

COPASIR: segretezza addio, ma censura dei media totale sul “vulnus”...

 Saldamente controllato dalla maggioranza di governo ormai il COPASIR si attrezzerà anche con un ufficio stampa. Anche questo scelto da Palazzo Chigi e indicato dal sottosegretario con le delega ai servizi, Gabrielli. Meglio, se specializzato nella censura dei media sui temi di quell'opposizione cui spetta la presidenza della commissione.

Media

Rai, sindacati in rivolta: no ai manager esterni

Zitti zitti, quatti quatti, in Rai hanno deciso di far vedere all’azionista, cioè al Ministro dell’Economia Franco, di essere pronti a smontare la lottizzazione nelle assunzioni dei dirigenti. Facendo addirittura ricorso ai “cacciatori di teste"

Sport

Calcio: anonimi e veleni stanno portando a fondo Malagò e Micciché

Tira una brutta aria sul Presidente del CONI, Giovanni Malagò e sul suo protetto al vertice della Lega Calcio, Gaetano Micciché.

Inchieste

ASI, primo smacco spaziale per Tabacci

L'avevano avvertito di stare attento ai collaboratori di cui intendeva circondarsi. Ma lui niente. Da lombardo testardo, non si è accontentato della figuraccia rimediata...