lunedì, 2 Agosto, 2021

Grazia Bontà

Avatar
113 ARTICOLI 0 Commenti
Inviata (e infiltrata) speciale nelle situazioni più “scottanti”. Le sue inchieste ruotano principalmente intorno alla Rai e compagnia (poco) bella.
La speranza è che alla fine ce la faccia Antonio Di Bella a diventare presidente. Perché, oltre ad essere un grande professionista nato e cresciuto in azienda, è anche una persona onesta e perbene
L'avevano avvertito di stare attento ai collaboratori di cui intendeva circondarsi. Ma lui niente. Da lombardo testardo, non si è accontentato della figuraccia rimediata nel goffo tentativo di salvare il governo Conte 2 con la febbrile ricerca dei senatori "responsabili". Ottenuta comunque come premio la nomina a sottosegretario con...
Una commessa da quattro miliardi di euro. Tanto valeva la fornitura degli aerei Eurofighter all'Egitto. Invece la gara, alla fine, è stata vinta dai francesi e adesso in Leonardo la delusione si sta trasformando in malcontento. Perché è soltanto l'ultima delle competizioni commerciali fallite negli ultimi tempi nel campo...
Ultime dall'Agenzia Spaziale Italiana e dal suo top management, sempre alla ricerca di decisioni scombiccherate e nelle quali non mancano mai piaceri di stampo familistico e scelte sulla base di c.v. quantomeno discutibili
Zitti zitti, quatti quatti, in Rai hanno deciso di far vedere all’azionista, cioè al Ministro dell’Economia Franco, di essere pronti a smontare la lottizzazione nelle assunzioni dei dirigenti. Facendo addirittura ricorso ai “cacciatori di teste"
Guai a trattare troppo bruscamente e a non dare spazio alla Presidente(ssa) per le Pari Opportunità. In viale Mazzini si può rischiare l’osso del collo. Da oggi lo sta imparando a sue spese Duilio Giammaria, il direttore di Rai Documentari
Ma come si fa ad essere così ottusi? Domanda da rivolgere al direttore del TG1, Giuseppe Carboni, il “miracolato” dal M5S, responsabile di uno dei più orrendi telegiornali di ogni tempo sulla rete ammiraglia Rai. Già per lui il calcio non esiste, ma stasera è riuscito a superare ogni...
Dieci milioni di spettatori in meno rispetto l'anno scorso. Il fatto che Festival di Sanremo perda in prima serata la battaglia dello share con l’anno precedente di per sé non è poi un gran notizia: che gli italiani guardino (anche) altro può anche essere letto in chiave positiva. Con il...
Se ne sono accorti in pochi, ma si sono ormai compiuti i primi 100 giorni del ritorno di Leoni alla presidenza di Aero Club d'Italia
A 48 ore dal catastrofico “flop” del secondo show “chiavi in mano” di Ballandi, tacciono tutti
Adesso se ne devono andare tutti: il direttore Coletta e i suoi vice, Sciommeri e De Santis. Prima che sia troppo tardi
Rai Uno ha appena presentato altre cinque prime serate affidate a Ballandi. Il costo per puntata del nuovo show dovrebbe aggirarsi intorno agli 800mila euro. Peccato che potessero costare molto, ma molto meno se si fossero utilizzate anche le risorse interne. Ma ormai il trend sembra irrefrenabile. Viale Mazzini continua...