E’ un dato che parla da solo: nel primo semestre del 2021, a fronte di un calo generale del 4,5%, i programmi di RadioRai fanno registrare la bellezza di un +12,7%. Un risultato obiettivamente straordinario. Che il direttore della radiofonia, Roberto Sergio, il più autorevole (e a questo punto meritevole) candidato interno per una poltrona da DG, condivide con Simona Sala (GR e Radiouno), Paola Marchesini (Radiodue) e Angela Mariella (Isoradio). Tre donne che hanno fatto registrare brillanti risultati e che non devono certo ringraziare di essere al loro posto grazie alle “quote di genere”. La Radio di viale Mazzini, insomma, si presenta ormai come una squadra affiatata. E dimostra che si lasciano fuori dalla porta gli impicci e gli  imbrogli della politica (e le pressioni dei partiti), i risultati arrivano. Una bella lezione per la tv, la “sorella maggiore” che invece continua a far registrare risultati deludenti (TG 1 su tutti) e dove le migliori professionalità interne continuano ad essere tenute a debita distanza dagli incarichi che contano. Soprattutto da quella sinistra, nella cui area si riconoscono. Qualche esempio? Antonio Di  Bella, Silvia Calandrelli, Angelo Teodoli. Ma la lista è molto più lunga…

CONDIVIDI
Avatar
Nostalgico dei bei tempi andati. Qui si occupa di un po’ di tutto. La sua cifra stilistica è il sarcasmo. Da usare smoderatamente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.