La speranza è che alla fine ce la faccia Antonio Di Bella a diventare presidente. Perché, oltre ad essere un grande professionista nato e cresciuto in azienda, è anche una persona onesta e perbene. E in questi mesi di andirivieni con gli States, ha potuto toccare con mano la disastrosa situazione esistente alla sede Rai di New York. Dove, ormai da parecchi anni, c’è chi riesce a fare il bello e il cattivo tempo anche quando perde le gare per la gestione dell’ufficio, del personale e dei mezzi tecnici.

Potendo contare, evidentemente, su robusti appoggi interni. L’ultima gara -2018- era stata vinta dalla Mediakite Corp., ma l’uscente GVG, arrivata seconda, aveva subito fatto ricorso, riuscendo a mantenere l’appalto grazie ad una serie di proroghe. Sassate si è occupata tre volte della vicenda -il 24 luglio, il 12 settembre e il 26 ottobre (in calce i link ai tre pezzi)- denunciando le irregolarità e pubblicando le lamentele degli stessi dipendenti della sede, rivolte un po’ a tutti: ai vertici di viale Mazzini, all’ANAC, perfino alla Procura della Repubblica.

Niente da fare. In silenzio di tomba e sfruttando le amicizie interne, la GVG non solo è riuscita a non mollare, ma alla fine ha costretto la Mediakite a tirarsi indietro. Naufragato anche il tentativo della terza classificata, la CPA, di subentrare in forza delle irregolarità collezionate da GVG. Troppo forti gli agganci. E sì che nel frattempo anche un Audit aveva confermato la puzza di bruciato. Confermando buona parte delle denunce dei dipendenti della sede. Ora, quegli stessi lavoratori, sono tornati alla carica.

In un’altra lettera, datata 3 giugno, fanno addirittura i nomi dei “protettori” interni di GVG e lanciano nei loro confronti accuse pesantissime. Interverrà finalmente la Rai per difendere un contratto che vale la bellezza di 8 milioni di euro o accetterà l’ennesima proroga a vantaggio di chi ha perso la gara? Sant’Antonio (Di Bella) pensaci tu!

Rai, le misteriose protezioni alla GVG per le produzioni da NYC

Rai New York e GVG, dipendenti si rivolgono alla Procura

Rai, la storia infinita della gara di New York

 

 

 

 

Rai, le misteriose protezioni alla GVG per le produzioni da NYC

Rai New York e GVG, dipendenti si rivolgono alla Procura

Rai, la storia infinita della gara di New York

CONDIVIDI
Avatar
Inviata (e infiltrata) speciale nelle situazioni più “scottanti”. Le sue inchieste ruotano principalmente intorno alla Rai e compagnia (poco) bella.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.