Crisi Covid: gara di solidarietà per salvare la scuola dei Carmelitani Scalzi in Libano

1
12933

C’è una scuola, in Libano, che rischia la chiusura per le conseguenze della crisi provocata dal Covid 19. Una scuola, retta dai Carmelitani Scalzi e in funzione dal 1850, in cui sono state educate decine e decine di generazioni di studenti non solo libanesi, ma di tutto il mondo e di qualsiasi confessione religiosa. È a Tripoli ed ora potrebbe essere costretta a non proseguire la sua meritoria attività per mancanza di fondi.

Roma e il cardinale Konrad Krajevsky, sono lontani. E l’Elemosiniere del Papa è forse
troppo impegnato a spendere solo per le necessità dei clandestini in Italia e degli estremisti che occupano abusivamente i palazzi della Capitale. In compenso, è scattata la gara di solidarietà degli ex-alunni sparsi in tutto il mondo. Così, si spera di raggranellare entro settembre la somma necessaria per salvare la scuola e garantire la salvaguardia di quel diritto all’educazione che resta fondamentale in ogni paese civile.

Proprio per collaborare a questa raccolta fondi, Sassate rilancia l’app (clicca qui) attraverso la quale è possibile contribuire.

1 COMMENT

  1. Sono tutte verità, ma è da molti anni che si sbandierano queste verità e non succede nulla! Queste rischiano di essere “sassate” nello stagno se non si fa altro!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here