Difesa: l’emergenza COVID e l’elogio per i silenziosi protagonisti con le stellette

I MILITARI gestiscono l’emergenza nel primo drammatico riscontro con il COVID-19 perché nessuno sapeva cosa fare mentre loro si addestrano alle minacce NBC (nucleare – biologico – chimico);

i MILITARI organizzano e strutturano con immediatezza i primi ospedali per fronteggiare l’emergenza COVID-19 perché solo loro lo sanno fare;

i MILITARI si occupano della triste incombenza di accompagnare con dignità i feretri verso l’estremo saluto perché nessun altro lo vuole fare;

i MILITARI si preoccupano di offrire, in silenzio e con dignità, le proprie eccellenze per costruire respiratori perché pochi altri ne hanno competenze;

i MILITARI disinfettano case e strutture ospedaliere e ogni posto dove vengono chiamati ad operare perché sono ovunque e sono i più competenti;

i MILITARI trasportano medicine giorno e notte laddove è necessario perché non c’è struttura più idonea;

i MILITARI trasferiscono pazienti gravemente malati da e per ogni luogo d’Italia per salvarli perché non dormono mai e arrivano ovunque;

i MILITARI cinturano paesi per tutelare sia i cinturati che gli esterni e la storia ce ne ha confermato l’efficacia… perché hanno un cuore e le maniere giuste per farlo;

I MILITARI offrono il proprio silenzioso contributo in termini di infermieri e medici per fronteggiare l’emergenza perché “ce n’è bisogno e si fa quello che è necessario” ;

I MILITARI, guarda un po’, sono pure capaci di isolare, per primi, la variante del virus (precisamente la seconda variante sequenziata all’ospedale militare “Celio”) ……. perché hanno anche delle belle teste pensanti… ;

I MILITARI provvedono a compensare le carenze strutturali perché non serve tanta scenografia ma molta sostanza;

I MILITARI provvedono ad allestire i “drive through” per i tamponi perché sanno combattere il nemico, comunque si chiami, su più fronti;

I MILITARI hanno dimostrato di avere una organizzazione degna di questo nome ben strutturata ed organizzata in modo gerarchico, in modo funzionale, in modo territoriale;

Ai MILITARI è affidato il compito di assicurare la logistica, trasporto, stoccaggio e distribuzione dei vaccini;

I MILITARI provvederanno anche a vaccinare i cittadini dove e quando sarà richiesto;

I MILITARI devono sempre dimostrare come impiegano il proprio budget perché sono sempre sotto la “lente di ingrandimento” mentre altre “organizzazioni”/“strutture”/ “agenzie” etc etc a fronte di centinaia e centinaia di milioni di euro non sono stati in grado di intervenire operativamente o logisticamente e nessuno chiede o chiederà loro dove sono finiti ed a cosa sono serviti le centinaia e centinaia di milioni di euro loro elargiti;

I MILITARI hanno pagato il proprio contributo di vite umane;

I MILITARI ci sono sempre.

E voi, stolti parolai, continuate, continuate pure a protestare pretendendo che ci siano meno Caserme e meno MILITARI… però non abbiamo visto molti centri sociali e antimilitaristi con le loro bandiere arcobaleno in prima fila contro il Covid……. forse perché è molto più facile urlare facili slogan piuttosto che rimboccarsi le maniche e rischiare in prima persona per gli altri.

I MILITARI continueranno a servire la Patria, nonostante la vostra pochezza intellettuale.
Perché i MILITARI sono molto più… Come sempre.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

Rimani in contatto

1,253FansLike
1,323FollowersFollow
2,571SubscribersSubscribe

Ultimi Articoli