Sistemata l’AISE, con gli inserimenti come vice dell’ammiraglio Carlo Massagli e del generale della GdF Luigi Della Volpe, il governo Draghi si accinge a mettere mano anche alle altre due branche dei servizi: il DIS, cui spetta il coordinamento della nostra intelligence e l’AISI, l’agenzia per la sicurezza interna. A fine anno scadrà infatti il mandato del prefetto Gennaro Vecchione, che dovrà necessariamente essere sostituito dopo il prolungamento nell’incarico deciso a suo tempo dall’ex-premier Conte. Ma già tra un mese, a metà giugno, analoga sorte toccherà al generale Mario Parente, anche lui oggetto di una proroga di un anno per l’emergenza Covid. Delle nomine, se ne sta occupando il sottosegretario a Palazzo Chigi, con delega proprio ai servizi, Franco Gabrielli. E stando alle indiscrezioni che cominciano a circolare in questi giorni, per la successione a Vecchione, sarebbe in “pole position” la stimatissima (da Draghi, ma non solo) Elisabetta Belloni, attuale segretaria generale del Ministero degli Esteri. E sarebbe certamente un bel colpo d’immagine, per il governo, designare per la prima volta una donna al vertice della struttura dei nostri “007”. Come vice, al posto del neo-SCSMD, generale Carmine Masiello, la dovrebbe nel frattempo precedere il generale dei carabinieri Massimo Aimola, attuale caporeparto dell’AISI contro la minaccia cibernetica, che già era in corsa per analogo incarico nell’agenzia, poi affidato al generale (sempre CC) Carlo De Donno. Per quanto riguarda invece il vertice dell’AISI, pare che Gabrielli stia spingendo per un ricambio questa volta affidato a qualcuno proveniente dalla stessa sua “casa madre”. Ed il nome più gettonato, difatti, è quello di uno degli attuali vicecapi della Polizia di Stato, il prefetto Vittorio Rizzi.

CONDIVIDI
Guido Paglia
Classe 1947, romano, è giornalista professionista dal 1973. Ha ricoperto l'incarico di Vicedirettore e Capo della Redazione Romana del Giornale durante la direzione di Indro Montanelli e di Direttore della Comunicazione del Gruppo Cirio-Del Monte e della Lazio Calcio con Sergio Cragnotti. Dal 2002 al 2012 ha lavorato in Rai come Direttore Comunicazione, Relazioni Esterne e Rapporti Istituzionali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.