L’ammiraglio Cavo Dragone nuovo CSM della Marina; il CdM boccia Massagli, candidato di Conte e Lega

6
6694

Lo schiaffo al premier Conte è forte e sonoro: accogliendo un’esplicita indicazione del Quirinale e ignorando una sconcertante diffida proveniente da Palazzo Chigi, la ministra della Difesa ha proposto e ottenuto la nomina dell’ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone a nuovo CSM della Marina.

Oltre a Conte e alla Lega, che lo hanno sostenuto a spada tratta fino all’ultimo, il grande sconfitto è dunque il consigliere militare del premier, Carlo Massagli, che da mesi si comportava come se avesse la nomina già in tasca, diramando richieste e indicazioni su coloro che avrebbero dovuto seguirlo nella nuova avventura al vertice della Marina.

La Trenta, dando prova di grande sensibilità istituzionale, alla fine ha rinunciato a malincuore ad insistere sul suo candidato preferito, Paolo Treu, che è comunque già destinato a diventare il Comandante della Squadra Navale, di fatto il numero due, quando ad ottobre l’ammiraglio Marzano lascerà l’incarico per limiti d’età.

D’altra parte l’indicazione del Quirinale non poteva essere disattesa, dal momento che il Capo dello Stato presiede anche il Consiglio Supremo di Difesa.

6 COMMENTS

  1. Hanno premiato l’esperienza interforze e il linguaggio comune con l’Aeronautica, grazie alle ali dell’ammiraglio. Finalmente le due forze armate torneranno a dialogare.
    La Marina non poteva avere un capo migliore in questo momento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here