Previsioni rispettate, secondo quanto Sassate aveva anticipato (l’ultima volta, proprio il 25 Dicembre): Della Volpe (GdF) e Massagli (Marina) vicedirettori dell’AISE e De Donno (CC) dell’AISI. Resta ancora in sospeso l’ultima promozione ipotizzata, quella di Mancini al DIS, mentre potrebbe ora nascere un “caso De Leverano”.

Perché, come sempre Sassate aveva spiegato, l’attuale SCSMD è stato individuato dal premier Conte come il miglior sostituto di Massagli nel delicato compito di consigliere militare a Palazzo Chigi.

Ma la situazione di incertezza politica  e la possibilità di una crisi di governo che potrebbe anche concludersi con l’arrivo di un nuovo presidente del Consiglio dei Ministri, sta tenendo bloccata questa nomina. E a cascata anche quella del possibile futuro vice del Chod Vecciarelli per gli ultimi nove mesi del suo mandato. Soprattutto se in via XX Settembre dovesse arrivare un altro ministro della Difesa…

CONDIVIDI
Guido Paglia
Classe 1947, romano, è giornalista professionista dal 1973. Ha ricoperto l'incarico di Vicedirettore e Capo della Redazione Romana del Giornale durante la direzione di Indro Montanelli e di Direttore della Comunicazione del Gruppo Cirio-Del Monte e della Lazio Calcio con Sergio Cragnotti. Dal 2002 al 2012 ha lavorato in Rai come Direttore Comunicazione, Relazioni Esterne e Rapporti Istituzionali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.