Se Mario Draghi  voleva avere una lampante  dimostrazione di quale  tipo di trame avvolga il campo delle nomine militari, l’ha subito ricevuta. Contemporaneamente alla nomina del nuovo CSM dell’Esercito, Pietro Serino, c’era in ballo anche la scelta del nuovo Consigliere Militare di Palazzo Chigi.

Il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, coerentemente con la designazione già fatta negli ultimi giorni del governo Conte 2, ha riproposto il nome del generale dell’Esercito Luigi De Leverano, attuale sottocapo di Stato Maggiore della Difesa.

Bene, all’ultimo momento, con un vero e proprio “blitz” che sconfessa l’indicazione dell’autorità politica (ma anche la sua precedente), il Chod Enzo Vecciarelli ha preteso di inserire -in alternativa al suo vice- il proprio capostaff in via XX Settembre, il generale dell’Aeronautica Francesco Presicce. Così, quando il premier si è trovato davanti il fascicolo, ha subito sentito puzza di bruciato, riservandosi la decisione dopo un inevitabile “approfondimento”.

Ora, a parte il piccolo particolare di provare a mettere in concorrenza uno stimatissimo generale di corpo d’armata (tre stelle) con uno di divisione aerea (due stelle), per di più al centro di varie polemiche, il quesito di fondo è il seguente: per certe scelte, chi comanda davvero in via XX Settembre, il ministro o il CSMD? Le Forze Armate attendono con molta curiosità e trepidazione la risposta del “premier della svolta”…

CONDIVIDI
Guido Paglia
Classe 1947, romano, è giornalista professionista dal 1973. Ha ricoperto l'incarico di Vicedirettore e Capo della Redazione Romana del Giornale durante la direzione di Indro Montanelli e di Direttore della Comunicazione del Gruppo Cirio-Del Monte e della Lazio Calcio con Sergio Cragnotti. Dal 2002 al 2012 ha lavorato in Rai come Direttore Comunicazione, Relazioni Esterne e Rapporti Istituzionali.

2 Commenti

  1. Presicce è in avanzamento al grado di Squadra Aerea, ma francamente altri suoi colleghi con una carriera più cristallina meriterebbero la promozione al grado superiore, nell’ordine Conserva, Taricco e Biavati.
    Presicce con i suoi scheletri nell’armadio meriterebbe un calcio nel sedere altro che PDCM
    Ricapitolando:
    De Leverano – Consigliere del PCDM;
    Conserva e Taricco promossi a Squadra ed entrammi Sottocapo AM o Difesa appena si liberano le caselle, Biavati alla finestra ad aspettare.
    In bocca al lupo e ….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.