GEDI/Secolo XIX: Elkann e Scanavino provano a mettere nel “pacchetto” per MSC come AD anche il fidato Marco Benedetto

Vogliono vendere il glorioso Secolo XIX  ma continuare a controllarlo a distanza grazie ad un AD di stretta osservanza del mondo GEDI come Marco Benedetto. E il bello è che per approfittare della scarsa conoscenza all’interno di MSC del settore editoriale, cercano pure di farla passare come una gentilezza: “E’ un genovese doc…sotto la Lanterna ha studiato e fatto persino l’Universita’”.
Ma che carini che sono John Elkann e Maurizio Scanavino, con che garbo stanno continuando a smantellare il mega-gruppo di Carlo De Benedetti, non c’è che dire: hanno un pensiero buono per tutti.
Peccato che all’origine di questa pantomima ci sia solo il desiderio di convincere gli Aponte, Vago e Onorato a mantenere la stessa linea politica seguita fino ad oggi, spinta ancora più a sinistra contro il governo grazie all’ultima disastrosa direzione affidata a Stefania Aloia, ex-Repubblica. E a questo proposito Marco Benedetto -malgrado sia sulla soglia degli 80 anni- è perfetto, una vera e propria garanzia. Grazie ad una strepitosa carriera all’ombra di Caracciolo e Scalfari. Applausi scroscianti.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

Rimani in contatto

1,253FansLike
1,323FollowersFollow
2,571SubscribersSubscribe

Ultimi Articoli