NOMINE CC ED ESERCITO

0
1223

Sassata in fronte a Graziano-Badoglio: i generali Nistri (1956) e Farina (fine 1957) ai vertici dei Carabinieri e dell’Esercito. Secondo lo “scoop” di Repubblica, la sconfessione dei criteri seguiti da Graziano-Badoglio per le nomine sarebbe significativa: largo ai candidati più giovani, no alle designazioni portatrici di proroghe camuffate, stop allo strapotere del capo di Stato Maggiore della Difesa. Un passo avanti mica da ridere anche per l’accantonamento di certe parti del Libro Bianco della Difesa e del disegno di legge attuativo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here