ANAS: tutto fermo, tutti fermi

99
16160

ANAS è praticamente ingessata. Nessuno osa muover foglia, in attesa di capire da che parte tira il vento. Una sensazione sgradevole, alimentata dalla spavalda ingenuità del ministro Toninelli.

Che, lo scorso 14 gennaio, nel corso della consueta festa del cantoniere, ha pensato bene di rammentare alle migliaia di lavoratori ANAS che, per denunciare i “cattivi” che lavorano per via Monzambano, possono anche ricorrere al “whistleblowing”.

In teoria un modo per denunciare reati in modo tutelato. In pratica, una prassi ad altissimo rischio di diffamazione anonima pilotata. Non dimentichiamo che anche il buon vecchio Gubitosi, in Rai, ne caldeggiò l’utilizzo. Salvo poi ignorare talune segnalazioni e portarne avanti altre, secondo criteri che ancora ci sfuggono.

Intanto Simonini, stanco di essere canzonato da chi lo ritiene poco credibile come Ad (anche se, viste le notizie sulla E45, abbiamo qualche dubbio anche sulle capacità nel suo ruolo precedente) ha deciso che rispedirà al mittente il “pacco” regalo formato dal trio Rusciano-Eminyan-Palmigiano entro la fine del mese.

Un modo per dimostrare chi è che comanda adesso. E allontanare i sospetti che la sua nomina sia stata sponsorizzata dal babbo, amico di Toninelli e Battisti di FS. Per sostituire il Trio-Terna, poi, si procederà a delle nomine interne. E già parte il toto nomi per i rimpiazzi. Sperando di non ritrovarci con i soliti “compagni di merende”.

99 COMMENTS

  1. ANAS SPA DEV ESSERE LIBERATA DA TUTTI QUEI DIPENDENTI E DIRIGENTI CHE SI SONO INGOZZATI DI SOLDI CON INCARICHI A ROMA E NELLE AREE COMPARTIMENTALI PER COLLAUDI PROGETTAZIONI DIREZIONI LAVORO RUPPAGGI AUTO AZIENDALI MISSIONI APPARTAMENTI CARTE DI CREDITO GRAZIE ALLE RACCOMANDAZIONI DI POLITICI FACCENDIERI PARTITI E FORSE ? ANCHE DALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA. FINO A QUANDO QUESTI INDIVIDUI NON ANDRANNO VIA ANAS SPA SARA SEMPRE LA STESSA A PRESCINDERE DALL AMMINISTRATORE DI TURNO. E SE NON CI RIUSCIRA UN AMMINISTRATORE COPERTO DALLA POLITICA DEL CAMBIAMENTO ? ALLORA CI DOVRA PENSARE SOLO LA MAGISTRATURA CON I TANTI PROCURATORI SPARSI PER L ITALIA. TIFO PER L’ANAS BUONA FATTA DI PERSONE DI CORAGGIO ONESTE E COMPETENTI.

  2. Massimo, è tempo di agire: entro gennaio devi iniziare a prendere decisioni concrete e dimostrare a tutti che è iniziata la pulizia ed il rilancio della buona Anas

    • Lascia stare “super” Giusi: questo articolo non è neppure scritto da lei. E non scordare che lei è sempre stata una fan sfegatata di Armani. Chissà perché???
      Forse è il momento, caro Antilope, che tu riveda la tua passione per lei.

  3. Paglia AN
    Armani padre AN
    Quindi…
    Siete voi che continuate a seguire questo blog con ‘articoli’ inutili e di parte
    Hanno smesso immediatamente di criticare il Monoglotta e Big Luciano quando Armani ordinò che lo facessero. Ed ora che stanno ritornando in sella con Buoncristiano ed i minenniani certamente non scriveranno un rigo contro Armani.

  4. Si dice che al posto di Emyemy andrà a sorpresa Antonello De Sanctis… l’allievo supera il maestro!!! Noi ci chiediamo se la signora rossa rimarrà a guardare? Chissà che non vadano tutte donne!!! Se ne vedranno delle belle..

  5. Pensate anche alla Sardegna..abbiamo tanti problemi..bisogna riorganizzare tutta la struttura qui da noi..troppi casini..e pochi cantieri..

  6. La Celico? Ma allora ritorna Ciucci … non cambia nulla… saranno felici tutti quei fetenti che stanno intorno a lei e al marito.

  7. Bene, allora viva il cambiamento. Così la cisl del fuoco si ridimensiona una volta per tutte! E questi dirigenti (sindacalisti) meglio che tornino da dove sono venuti.

  8. … udite udite! Ricchetti se ne va da sola. Sembra aver trovato altro fuori, tanto schifava Anas già da tanto!!! Il suo successore al trono è Papagni, uomo sempre in disparte e schivo… speriamo faccia meglio e porti serenità..

  9. Gentile utente (ovviamente anonimo, non sia mai che ci metta la faccia) è evidente che lei non è informato come crede. Ci occupiamo di ANAS da quando c’era Ciucci, quando è arrivato Armani gli abbiamo dato il beneficio del dubbio, e quando anche lui ci ha deluso non ci siamo risparmiati nel farlo notare. Potrà verificarlo lei stesso facendo una ricerca tra gli articoli della nostra precedente testata.

    http://www.lultimaribattuta.it/63743_anas-armani-commissione
    http://www.lultimaribattuta.it/59588_anas-armani-delrio
    http://www.lultimaribattuta.it/56269_anas-critiche-armani
    http://www.lultimaribattuta.it/53404_anas-macroaree-taglia-cuci

    Anche su Sassate.it, abbiamo criticato l’ex presidente e Ad https://www.sassate.it/anas_senato/ sottolineando più volte che ha quasi fatto rimpiangere Ciucci. Quindi, prima di criticare, magari si informi meglio. Saluti.

    • …SI AVETE TRATTATO L’ASSUNZIONE MA POI NON SIETE TORNATI SUL FATTO BEN PIù PESANTE..CHE HA PERCEPITO LO STIPENDIO PER DUE ANNI SENZA ANDARE A LAVORO AL MINISTERO COPERTO DA ARMANI..VERDINI..E LOTTI..STANDO NELLA SEGRETERIA DI VERDINI A CURARE I LORO AFFARI…ANCHE I MATTONCINI DEL PALAZZO DI VIA MONZAMBANO NE SONO A CONOSCENZA..E ORA ANCHE LA PROCURA..QUESTA E’ UNA TRUFFA ALLO STATO..OLTRE L’ASSUNZIONE CHE TUTTI SANNO COME E’ AVVENUTA…

    • E no, cara redazione.
      Con Ciucci avete usato ben altri toni, ben altre parole, ma soprattutto ben altra pressione per ottenere il risultato che vi eravate prefissi. E non bastano quattro articoli all’acqua di rose per rifarsi una verginità sul sempre smaccatamente adulato Armani. Mi spiace, ma se foste stati altrettanto pressanti e corrosivi come con Ciucci, vista l’attenzione e il seguito che avevate presso di noi dipendenti Anas, sareste stati un valido alleato per fermare il marcio dilagante. Invece avete preferito farvi sentire solo quando avete colto che il vento era cambiato. Peccato, perché avete sciupato una bella fetta della vostra credibilità.

    • Redazione siate seri.
      Il grande pezzo giornalistico su (una solo delle due) interrogazioni parlamentari è stato un mero copia e incolla.
      Vi siete limitati a copiare e incollare il testo
      Se avesse riguardato Ciucci (un vero manager altro che il furbetto ceruleo ed i suoi quattro rubagalkine) chissà che avreste scritto….

  10. Ah, comunque se gli Armani boys detti anche Terna boys non verranno rimossi presto dai loro incarichi allora non cambia un cazzo… il cambiamento è solo di facciata..mi auguro di no..perché ho molta fiducia nel nuovo Amministratore..staremo a vedere nelle prossime settimane.

  11. Fatto, disfatto e rifatto. Anni a discutere sul progetto di spin off. E c’è da scommettere che anche il piano Genish resterà nel cassetto. Si sta davvero virando verso la newco, come vorrebbe il governo, oppure Tim si terrà la rete? Per la risposta bisognerà sciogliere il nodo governance

  12. Nè De Sanctis nè Celico. Granati è pronto a tornare in sella: conosce il mestiere, le persone e la situazione generale, è preparato e, oltre a essere in ottimi rapporti con il nuovo vertice aziendale, può garantire una ripartenza senza scossoni.
    Non Celico, troppo umorale e del tutto digiuna delle problematiche e delle dinamiche, assai complesse, della gestione del personale. Per la posizione verrà richiamato De Grossi, ben visto in FS, perché lui di treni(ni) se ne intende…

  13. Redazione siate seri.
    Il grande pezzo giornalistico su (una solo delle due) interrogazioni parlamentari è stato un mero copia e incolla.
    Vi siete limitati a copiare e incollare il testo
    Se avesse riguardato Ciucci (un vero manager altro che il furbetto ceruleo ed i suoi quattro rubagalkine) chissà che avreste scritto….

  14. Perché buttate fango su una persona perbene e competente come l’ingegner Marzi? Magari andasse lui al posto di Ughetto…

  15. Egregio colleghi ma perché non diciamo la parolina fine pure per il Direttore della tutela aziendale che nei suo periodo di permanenza nella nostra azienda, con i suoi carabinieri in servizio e in pensione, non ha fatto altro a pensare Come combattere la gente di Anas solo perché quell’incompetente di Armani gli ordinava di portargli le “teste”, a torto o a ragione.
    Ora il vecchio é lui e se ne deve andare se ha un minimo di dignità.
    Non basta una interrogazione parlamentare? Ma se fosse capitato ad un altro dipendente Anas cosa sarebbe successo. Tutto questo ha dell’incredibile e si é portati solo a non avere fiducia più di nessuno fino a quando la testardaggine dei fatti non smentiranno questa situazione.

  16. Ah ecco. MARZI “perbene e competente”
    Ora abbiamo capito con chi fa (o ha fattto) affari l’Antilope Leccagiusi….
    Ora capiamo a quale clan appartiene…
    Risposta

  17. Ormai qui nella capitale dell’happyhours si è passati dalla giungla del menestrello allo zoo di muflone e zombi.
    Ieri il Marlon del sud era interessato alla muflona story.
    Siamo noi indomesticabili o sono i giargiana a non fare belle esibizioni?

  18. allora abbiamo capito tutto…Antilope Kobler lavora a via pianciani..dove si passano le giornate a fare strategia invece di lavorare..tanto paga pantalone…
    Vi finirà presto..vi vogliamo vedere uscire da ANAS accompagnati…

    • Non hai capito un tubo… Non lavoro a via Pianciani e non sono geometra. Ma confermo che Marzi è un signore e adatto a ricoprire posizioni di vertice in azienda

  19. È in programma un viaggio con il trenino di Oreste, la prima partenza è fissata da Monzambano. Si raccomanda di non portare con sé pietre preziose, niente tachipirina, le bottiglie di vino in modica quantità, niente rolex. Visita guidata ad Alcatraz, analisi strategiche e problem solving gli obiettivi della missione.

  20. Castiglioni? Ma chi, lo stesso Castiglioni ex collega e amico intimo del fratello del direttore LIANI dai tempi di Milano? Lo stesso Castiglioni citato dalle carte delle inchieste giudiziarie per delle cene di affari con un imprenditore poi arrestato? Quelllo che Arman ha promosso? Andiamo bene….

    • Sei talmente ignorante da non sapere che era capo compartimento con Ciucci e che dalle inchieste del 2003 è uscito pulito come un giglio, nonostante le diffamazioni su una pelliccie.

      • Inchiesta di Firenze è del 2015 non del 2003
        E la cena appunto era a Bologna quando era Capo compartimento.
        E, per finire, Armani lo ha promosso coordinatore.
        Chie è l’ignorante, imbecille?

          • Ma non risulta che tutti partecipavano a cene con imprenditori arrestati nell’indagine e il fratello di Liani

          • Chiunque tu sia, sarebbe opportuno che non continuassi.
            Dovresti aver capito che se lo stuzzichi e scende in altri particolari rischi di non fare un gran favore a chi vorresti difendere.

  21. Ehi cretino, scrivi in minuscolo. Innanzitutto perché è più facile leggere, poi perché nel linguaggio dei social scrivere in maiuscolo equivale a gridare. E le tue stronzate puoi anche dirle, ma senza urlarle.

    • Ehi cretino, scrivi in minuscolo. Innanzitutto perché è più facile leggere, poi perché nel linguaggio dei social scrivere in maiuscolo equivale a gridare. E le tue stronzate puoi anche dirle, ma senza urlarle.

    • Ma dopo che hai scritto 10 volte la stessa cosa, tutti abbiamo capito. Quanto meno che sei un rosicone frustrato è invidioso. E urlarlo continuamente ai quattro venti non serve a modificare il tuo “stato” di poveretto. Scrivi come tutti gli altri e fatti aiutare da uno bravo.

      • quanto fa male la verità..hai ragione faccendiere..sono un cretino..ma sicuramente non sono un truffatore..tangentaro come te..tranquillo..il motociclista reggiani è partito dall’alta umbria..tappa a milano per la cena…tanto passa strabag a pagare il conto..poi via per la svizzera con le valigette…vi stanno venendo a prendere..molto presto…

  22. Vogliamo ricordare al ministro Toninelli, al duro e puro Lannutti e al nuovo consiglio di amministrazione Anas qualche aspetto del prossimo direttore Valerio MELE. Vogliamo ricordare l’affare della nuova sede dell’Aquila e chi lo ha progettato. Vogliamo ricordare che il padre di Mele è socio di Minenna padre ancora potentissimo in ANAS. Vogliamo ricordare i rapporti tra MELE e Luciano d’Alfonso (amico intimo anche di MINENNA)?

        • Minenna, l’amico di Casaleggio e lannutti, e poi stanno qui a chiedere a Toninelli (altro amico di Casaleggio) e Di maio pulizia.

          Il Movimento, nella sua prima proposta, partiva dal basso ma prometteva di dare in mano la cosa pubblica a esperti: si susseguivano i nomi di Rodotà, Gino Strada, Milena Gabanelli, Zagrebelsky, etc.

          Nell’attuale versione c’è stato un ribaltamento.
          La nuova filosofia del movimento è che non solo parte dal basso, ma si esaurisce completamente in basso: tutti possono fare tutto, l’esasperazione dell’uno vale uno.
          Perchè tanto “quell’uno” non vale niente e non sa nullla. Comanda solo uno, Casaleggio, pertanto quelli che votano è bene che non sappiano nulla e che alzino la mano, a comando, solo quando lo dice Casaleggio.

  23. I Minenna boys sono cresciuti e diventati adulti e validi (non tutti ovviamente, ma parecchi si). Un merito di Minenna padre (il figlio non lo conosco ancora) era di saper individuare i coglioni.
    È forse per questa ragione che siete inveleniti con lui?
    E per quanto riguarda Lannutti mi pare che l’età e non solo quella (…) comincino a farsi sentire. E le sue ultime uscite (non solo di questi giorni) lasciano trapelare un penoso degrado delle capacità cognitive e contenitive. Poveretto. Conserveremo un buon ricordo di quello che una volta fece di buono.

    • I “coglioni” che MINENNA individuava e scartava erano quelli che non erano strumentali per il perseguimento dei suoi “interessi”
      Gente che non si prostituiva in cambio di una nomina a dirigente o di un collaudo.
      Gli altri sono cresciuti, diventati adulti, ma sempre pronti a rispondere al telefono se il vecchio volpone ha qualche esigenza da soddisfare.
      Se è questa l’ANAS che vogliono i grillini, Toninelli, Gemme e Simonini facciano pure ma rischiano di fare la stessa fine del furbetto appena andato via.

  24. Fareste bene a non sputare su chi ha fatto grande l’ANAS. Ringraziate che Michele MINENNA ancora si interessi dell’ANAS …
    W MINENNA
    W BUONCRISTIANO
    W MARZI

      • Ecco il napoletano furbetto che cerca di creare confusione. Non sapete fare altro che screditare i colleghi e la nostra ANAS.
        Simpatica idea ma trovati un altro pseudonimo.

        • Sei tu che usi ilmio pseudonimo perché non hai il coraggio di inventarne nemmeno uno nuovo tutto tuo.
          W MARZI
          W MASTRANGELO
          NUOVI DIRETTORI ANAS

        • Non capisco proprio il motivo per cui vuoi usare il mio pseudonimo… Dalla mail dichiarata Giusi sa benissimo che l’Antilope originale sono io. Cmq evidentemente sei talmente coglione che non hai nemmeno la fantasia di trovarti uno pseudonimo senza copiarne qualcuno. Vorrà dire che me ne troverò uno nuovo io: ti piace Ghino di Tacco?

  25. Ma che state a di!!! Oh questa non è l’azienda di Minenna, Tito Tazio o altro. Questa al momento cari faziosi è un’azienda con azionista unico il Ministero i cui Dirigenti dovrebbero perseguire l’interesse pubblico piuttosto che fare comunella con questo o con l’altro politico di turno. Chiaro! Il giorno che sarà quotata in borsa ed il Signor Rocco diventerà azionista vorrà dire che saremo anche assoggettati al Verdino di turno, ma fino a quando sarà pubblica, cari rosiconi e scalatori di vette, fatevene una ragione.

    • Come faranno le MILF senza il loro bimbo minkia quando si saprà che sono e sono state le artefici di ogni fuga di notizia e dei volgari pettegolezzi come quelli giustamente censurati ieri sera! E come giustificheranno tutti i post di insulti veri e gratuiti e falsi e organizzati solo per salvare una di loro? Gli indirizzi ip x fortuna parlano chiaro e non sparlano e straparlano alle spalle come loro! A differenza di quello detto da loro tutto quello scritto qui sulla mala gestione del personale da Gennaio 2017 è verificabile, basta verificare … forse ora inizieranno i veri controlli

      • Lascia perdere le speranze di indagini sugli indirizzi IP: ben altre affermazioni offensive, ingiuriose e prive di fondamento sono state fatte anche negli ultimi giorni (e pure nelle ultime ore, basta leggere qui sotto) senza che nulla fosse censurato o mai perseguito in qualche modo (d’altronde di questo vive queso “social”). Solo le allusioni ad allegre effusioni in ufficio sono state cancellate. Pare che il censore sia un parroco, attento solo alle pruderie, perché il resto è normalissima vita quotidiana.

  26. dipendenti onesti ANAS, se volute aggiungo una carrozza alla prossima partenza, così carico tutta la banda di piazza campo Marzio numero 6. Destinazione Alcatraz solo andata.

  27. Circolano nomi di MELE e MARZI come successori di LIANI. Vengono entrambi dalla scuderia del grande MINENNA ma io tifo per il secondo perché, al di là delle inchieste giudiziarie in cui è incappato, è una brava persona (anche come collaudatore si è dimostrato bravissimo e tollerante con me ed altri colleghi chiudendo un occhio sui problemi che ci sono in ogni cantiere senza cricifiggerci) Non mi interessa se ha combinato qualche cosa, le sue vicende giudiziarie e se i pettegolezzi sono veri, ma se MINENNA ha puntato su di lui ci sarà un motivo. Si, va bene, anche MELE viene dalla stessa scuola ed è come un figlio del grande ex direttore ma è più adatto a gestire il territorio e risolvere i problemi compartimentali di ogni giorno. Con MARZI sarebbe come se LIANI non andasse via. In ogni caso: FORZA RAGAZZI! RIAPPROPRIAMOCI DELL’ANAS.

      • Meglio lasciar perdere. L’ultimo a cui è stata fatta una petizione, Ughetto come AD, è rimasto a bocca asciutta.
        Speriamo solo che la nuova prima linea sia capace perché tra i nomi che circolano ci sono molti incapaci ed incompetenti

        • Mi dicono che MASTRANGELO sara’ Direttore DOCT.
          Spero che succciedera’ e che Adiletta lo aiuta.
          Se non era per lui spero ancora stagionale

  28. Speriamo che uno dei prossimi provvedimenti riguardi il sig. Mastrangelo. Il Pozzi Boy che non ne ha azzeccata una in questi anni. Dai milioni di euro spesi per furgoncini ANAS inadeguati a trasportare segnaletica (vedi parco inutilizzato in Sicilia) allo scempio del pronto intervento gestito con grandissimi costi anche da aziende indagare, dall’accordo quadro per le barriere gestito con il Monoglotta alle emergenze neve superare solo grazie ad alcuni capi compartimento. È ora che l’ingegnere di Bonifica vada a guadagnarsi il pane sul territorio e dimostri cosa sa realmente fare (anche se nel suo brillante curriculum già c’è il blocco della Salerno Reggio Calabria per neve)
    Signor AD ING. Massimo Simonini, tu lo conosci bene e sicuramente sai come sta commentando la tua nomina….: Ma non è per questo che devi pensare ad una sua ricollocazione ma solo e soltanto per quello che ha fino ad ora dimostrato realmente di saper fare.
    Rischiamo che la sua ‘attività’ da oggi venga addebitata a te per averlo mantenuto in quel ruolo.
    Buona domenica
    Ps
    Dimenticavamo. Se il signore si sente offeso e vuole querelare o altro, siamo qui ad aspettarlo per documentare quel che servirà.
    Ora non ricordiamo tutto ma in caso di bisogno controlleremo nei nostri archivi. Ah, a proposito ti saluta un certo …. di Roma

    • Non buttare fango su MASTRANGELO!
      Sciacuati la bocca.
      E’ una brava persona e può¡contare sui consiglii e l’esperienza di Adiletta con quale ha lavorato anni.
      Per i furgoncini non è’ colpa sua, non gli avevano detto che i segnali per autostrade erano di dimensioni diverse. Puo’ succedere a tutti.

      • Secondo me succede agli incompetenti inadeguati che prima di prendere decisioni così importanti anche per la sicurezza dei lavoratori e l’immagine dell’azienda dovrebbero ascoltare chi ne sa piu di lui….i cantonieri e i capi squadra che usano giornalmente i mezzi.

        • Vero. Incapacità ha regnato in questi ultimi anni. Dai Pozzi Boys agli Armani Boys.
          Incompetenti, incapaci e, soprattutto gli ultimi, furbetti del quartierino….
          Il caro MASTRANGELO farebbe bene a dare le dimissioni e trovarsi un lavoro.

          • la salvatrice della Patria se ne andrà (?) lasciando contenziosi sulle parcelle.

            Quella brava se ne andrà (?) lasciando i contenziosi sulla compliance.

            Il ragioniere, quello bravo, se ne andrà (?) lasciando un bilancio approvato da mettersi le mani tra i capelli.

            gli armani boys, insomma, se ne andranno lasciando varie micce innescate, pronte per fare il botto a breve.

            Direttore, prenditi gente capace vicino, altrimenti ti rimangono solo i Minenna boys e i cattivi consigli.

            Se vuoi fare bene, puoi solo decidere di fare il bene per Anas, senza guardare al passato nè ai finti amici.

  29. ……la paura fa 90!!!! dopo questa dritta si sono fermati tutti gli illuminati SOFFIATORI!!! GRANDE DIMOSTRAZIONE DI CHE COSA E’ OGGI LA NOSTRA AZIENDA!! Fanno benissimo a volerci chiudere e lo dimostra proprio quanto succede con questi commenti!!

  30. Quando si chiede pulizia e non raccomandazioni bisognerebbe capire che lo stesso A.D. è figlio d’arte! E ora è figlio dei pentastellati… quali siano le sue eccelse qualità è ancora da capire, ma staremo a vedere. Fin qui mi risulta che Toninelli abbia scelto insieme a ferrovie e quindi ” raccomandato chi oggi siete sulla poltrona di chi decide. Mi pare che le sue scelte convergono su gente come Vurro… ( folgorato sulla via dei 5 stelle) e De Lorenzo… per cambiare le cose in progettazione e poi tra i raccomandati ma di più piccolo calibro troviamo ing. CIMINO casualmente grande amico dell’ attuale amministratore delegato… insomma non non sembra certo che si vada per meritocrazia altrimenti si poteva fare un bel concorsino per scegliere A.d. e Direttore Generale. Potremmo poi andare a vedere quanti tra dipendenti e dirigenti siamo entrati per concorso negli ultimi 30 anni? Credo molto pochi…. quindi qualcuno li vi ci ha messi signori miei e prima di parlare sarebbe opportuno guardarsi allo specchio! Come sarà stata le selezione di Simonini in Anas all’epoca della sua assunzione e quale sarà stata la qualità o il talento che lo hanno fatto diventare dirigente ???!!! Chissà……mica sarà perché figlio di… no o nooo meglio non pensare male… chissà come sarà avvenuta anche quella di Vurro, De Lorenzo e molti altri… forse come quella di Dibennardo o Rusciano?

  31. Già, così il direttore responsabile, i giornalisti e la testata sono sputtanati a vita e non troveranno più uno straccio di lavoro ne’ qualcuno che gli passi una informazione. E in più quelli che dovrebbero beneficiare delle loro soffiate (gli indirizzi IP) sono ormai dei trombati che non hanno nulla da dare in cambio a chi si suicida (lavorativamente parlando) per loro. Gran bella combriccola di geni. Veramente da scompisciarsi. E c’è pure chi le scrive ‘ste cose.

  32. Belin! Chi vanta e seu méie, l’é segno che son marçe.
    Si dice che il crodo abbia acquistato una intera fila per lo spettacolo di domani sera al Teatro del Verme (mai teatro fu più consono allo spettatore).
    Amico buono per ogni stagione, dal famoso e ridondante incarico sul Po, passando per gli anni sabatici in direzione, fino a risuscitare nella Valle per il lancio nello spazio dei grattacieli lumbard. É proprio vero Se Zena a l’avesse da cianûa, de Milan ne faievan ‘na seportua.

    Dovrà, prima o poi, speriamo prima, spiegare a tutti, quale doti innate hanno le sue veline e velini.
    Imbarazzante ieri, oggi e speriamo finisca presto questa lenta eutanasia.

    • Sarebbe molto interessante capire le doti dei molti ” miracolati” anas caro stappalo…anni di promozioni senza senso forse sponsorizzate dalle macchinette del caffè uniche testimoni,in qualche caso, delle competenze di lavoratori indefessi.

  33. Finalmente dopo anni di pessime iniziative oggi una bellissima notizia che fa davvero ben sperare per iniziare a ricostruire quanto distrutto rapidamente con staordinaria arroganza incapacità ed isteria.

  34. E la nomina della Celico è arrivata.
    Adesso aspettiamo, con comprensibile curiosità e preoccupazione, le altre investiture.
    Poi avremo un quadro dello “spessore” del nuovo top management.
    E faremo le dovute valutazioni (e magari anche gli scongiuri).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here