Meloni insultata dal terrorista Etro (e la sinistra tace)

0
3751

Un “tizio” che insulta una donna, durante la gravidanza, utilizzando volgarità indegne persino dei peggiori bassifondi, solo per contestare le sue posizioni politiche, non è un uomo. Ma un degradato mentale.

Quando poi si va a vedere che questo “tizio” non è altri che il terrorista-parassita Raimondo Etro – condannato, ricordiamolo, per concorso nel sequestro e nell’omicidio di Aldo Moro e per l’eccidio della sua scorta, e che oggi vive con i soldi degli italiani, grazie al reddito di cittadinanza – le circostanze assumono contorni disgustosamente grotteschi.

Resi, se possibile, ancor più penosi dalle mancate reazioni di solidarietà delle altre donne, femministe e di sinistra. Quelle sempre pronte a difendere tutto e tutti contro il sessismo a meno che, evidentemente, non si tratti di una “fascista”. Ma come spesso accade alla sinistra italiana, vengono condannati fatti e affermazioni degli avversari politici e dimenticati quelli dei “compagni”. D’altra parte, ognuno ha gli amici che si merita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here