Forse è davvero la volta buona per le nomine ai vertici del DIS, dell’AISE e dell’AISI. Il premier Giuseppe Conte vorrebbe convocare già in questa settimana (al massimo all’inizio della prossima) il Comitato interministeriale per comunicare le sue decisioni in merito al rinnovo dei vertici del DIS e del completamento di quelli dell’AISE e dell’AISI. E non è neppure escluso che nei prossimi giorni si proceda anche alla nomina del nuovo Comandante dei Carabinieri.

Per il DIS, è scontato il nuovo mandato per il “fedelissimo” Gennaro Vecchione, mentre sembra sempre più probabile la promozione a vice del discusso Marco Mancini. Anche per i due nuovi vicedirettori dell’AISE, non sono previste sorprese, con la nomina del consigliere militare di Palazzo Chigi, l’ammiraglio Carlo Massagli (che spera poi di potersi rilanciare come futuro CSM della Marina) e del generale GdF Luigi Della Volpe. All’AISI è invece appena scaduto il mandato del “renziano” Valerio Blengini, per la cui sostituzione è in pole position un altro generale delle “fiamme gialle”, Edoardo Valente.
Per quanto riguarda la nomina del nuovo Comandante Generale dell’Arma, le voci ricorrenti confermano che -esclusa la proroga per Nistri- la scelta dovrebbe cadere sul generale Angelo Agovino, attuale vice di Giovanni Caravelli all’AISE. Un segnale forte verso la ventilata riorganizzazione radicale della Benemerita dopo i vari incidenti di percorso degli ultimi anni.
CONDIVIDI
Guido Paglia
Classe 1947, romano, è giornalista professionista dal 1973. Ha ricoperto l'incarico di Vicedirettore e Capo della Redazione Romana del Giornale durante la direzione di Indro Montanelli e di Direttore della Comunicazione del Gruppo Cirio-Del Monte e della Lazio Calcio con Sergio Cragnotti. Dal 2002 al 2012 ha lavorato in Rai come Direttore Comunicazione, Relazioni Esterne e Rapporti Istituzionali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.